Fare il picchetto d’onore per un uomo politico stimato e di spessore è sempre difficile, ma farlo per un proprio amico è qualcosa di indescrivibile.. Mi sembra che tutti i momenti passati insieme mi scorrano davanti, mi sembra di vederti lì in piedi, davanti a me, con il tuo sorriso mentre mi fai una delle tue battute o una delle solite foto con il tuo iPad.. Per me, caro Giacomo Venturi, è stato un grande onore poter lavorare con te, conoscerti e soprattutto averti come amico. E oggi, di fronte a un dolore che non so come affrontare, sono sollevata nel vedere quanto affetto ti circondi! Ti abbraccio forte!